La Tempesta di Neve [POESIA]

Dormivo.
Il mio corpo giaceva immobile
ma i miei sensi vigilavano.
Dei rumori mi svegliarono.
Quando aprii gli occhi,
restai incantata.
Un arcobaleno mi accecava.
Mille luci intorno a me
e dentro di me.
Mi ubriacavo di vita.
Ma cosa mi stava accadendo?
Era come se mi fossero spuntate le ali,
e vedevo tutto da una nuova prospettiva.
“Sei finalmente libera!”
Basta parole,
da quel giorno solo vita.
Non esiste più buio o notte.
Amare non è una malattia,
ma purezza, candore.
Come la neve che l’anima del mondo
mi ha regalato quel giorno.
Bisogna stupirsi ogni giorno
come se fosse la prima volta,
godere senza limiti terreni,
non appartenere ma essere.
Ascolta il battito del tuo cuore,
segui il suo fluire
e scopri il paradiso!
E lì,
quando qualcuno cercherà di portartelo via
difendilo con i tuoi sogni e …
SARAI ETERNO!

Giulia Soriano

E' la versione bruna di Pippi Calzelunghe.
Costantemente alla ricerca di emozioni, si definisce un'educatrice filosofica, platonicamente parlando.
Artista a 360 gradi, crea capolavori in piena collaborazione tra mani e psiche.
La sua più grande passione?! Scrivere!
Vive ai piedi del Vesuvio ed è nata nel luogo più magico del mondo: Napoli.

Posts di Giulia Soriano (see all)